Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

V Settimana della Cucina italiana nel mondo #Vivere all'italiana - 26.11.2020

Data:

13/11/2020


V Settimana della Cucina italiana nel mondo #Vivere all'italiana - 26.11.2020

Invito ad una Video-Presentazione: "Buon compleanno Pellegrino" (1820/2020)
"Chiacchierando con Pellegrino Artusi ... nel bicentenario della sua nascita … Ricette e segreti di cucina per palati moderni ..."

Il Prof. Alberto Capatti, Direttore scientifico Fondazione Casa Artusi, parla del suo libro: "Pellegrino Artusi. Il fantasma della cucina italiana", (Milano, Mondadori 2019) / Giovedì 26 novembre 2020, ore 19.30–20.30.

Moderazione: Laura Melara-Dürbeck, Caroline Lüderssen

In lingua italiana / con traduzione tedesca simultanea

LA PRESENTAZIONE AVRÀ LUOGO VIA ZOOM. / Partecipazione gratuita al link: https://us02web.zoom.us/j/81711956922?pwd=TnBlbnMzamQ5QmtWbkxHdEJYeFZvdz09

Padre riconosciuto della cucina italiana, Pellegrino Artusi nasce a Forlimpopoli il 4 agosto 1820 e vive nella cittadina romagnola fino al 1851. Si trasferisce poi a Firenze, diventata nel frattempo capitale del Regno d’Italia: qui morirà all’età di 91 anni nel 1911. Si dedica con grande successo al commercio ma le sue passioni restano la letteratura e la gastronomia cui si dedicherà completamente non appena in pensione. Nel 1891 pubblica a sue spese La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, manuale di cucina e raccolta di ricette, frutto della conoscenza acquisita nei suoi numerosi viaggi nelle regioni centro-settentrionali del Bel Paese e delle sperimentazioni delle ricette stesse ad opera dei suoi cuochi personali, Francesco Ruffilli e Marietta Sabatini.

Il Prof. Alberto Capatti, noto storico della gastronomia italiana, è stato il primo rettore dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo ed è considerato il massimo conoscitore dell’opera di Pellegrino Artusi.

 

Informazioni

Data: Da Ven 13 Nov 2020 a Lun 30 Nov 2020

Ingresso : Libero


Luogo:

digitale

2208